On four e All on Six: differenze e vantaggi

Nel mondo dell’odontoiatria moderna, due tecniche innovative stanno guadagnando sempre più popolarità per la loro capacità di trasformare il sorriso e migliorare la qualità della vita dei pazienti: “On four” e “All on Six”. Queste soluzioni rappresentano alternative per chi cerca di risolvere problemi legati alla perdita dei denti, offrendo risultati estetici e funzionali di grande successo. In questo articolo, esploreremo le differenze e i vantaggi di entrambe le tecniche per aiutare i lettori a comprendere quale possa essere la scelta migliore per le loro esigenze.

Cosa significa “On four”?

La tecnica “On four” si riferisce a un tipo di protesi dentale fissa supportata da quattro impianti inseriti nell’osso mascellare. Questo metodo è particolarmente indicato per pazienti che hanno perso tutti i denti di un’arcata (superiore o inferiore) e cercano una soluzione stabile e duratura. I quattro impianti fungono da pilastri su cui viene fissata una protesi fissa, che può essere realizzata in vari materiali, come ceramica o resina, a seconda delle esigenze del paziente.

Cos’è l’All on Six?

L’All on Six, d’altra parte, è una tecnica simile che prevede l’uso di sei impianti per sostenere la protesi dentale. Questo metodo è spesso raccomandato per pazienti con un osso mascellare più debole o per coloro che richiedono una maggiore stabilità e supporto. L’aggiunta di due impianti rispetto al metodo On Four consente una distribuzione del carico più equilibrata e una maggiore resistenza nel tempo.

Differenze chiave tra On Four e All on Six

La principale differenza tra le due tecniche risiede nel numero di impianti utilizzati per sostenere la protesi, che influisce direttamente sulla distribuzione del carico e sulla stabilità dell’impianto. Mentre il metodo On Four può essere sufficiente per molti pazienti, l’All on Six offre una soluzione più robusta per coloro che necessitano di un supporto maggiore.

Vantaggi del metodo On Four

  • Rapida riabilitazione: grazie al minor numero di impianti necessari, il tempo di recupero e il processo di riabilitazione sono spesso più brevi;
  • Costi contenuti: il costo del trattamento On Four tendenzialmente è inferiore rispetto all’All on Six, rendendolo un’opzione accessibile per un maggior numero di pazienti.
  • Soluzione efficace: offre una soluzione stabile e duratura per la sostituzione dei denti mancanti, migliorando notevolmente la funzionalità masticatoria e l’estetica del sorriso.

Benefici dell’All on Six

  • Maggiore stabilità e supporto: l’utilizzo di sei impianti offre una base più solida per la protesi, ideale per pazienti con esigenze di supporto maggiori o in pazienti che soffrono di bruxismo.
  • Distribuzione ottimale del carico: la presenza di sei impianti permette una migliore distribuzione delle forze masticatorie, riducendo il rischio di sovraccarico su singoli impianti.
  • Adattabilità a diverse condizioni dell’osso: questa tecnica è spesso preferibile per pazienti con densità ossea ridotta, in quanto offre maggiori punti di ancoraggio.

Conclusione

Scegliere tra On Four e All on Six dipende da vari fattori, tra cui la salute dell’osso mascellare, le esigenze estetiche e funzionali del paziente, nonchè considerazioni economiche. Entrambe le tecniche offrono vantaggi significativi e possono trasformare la vita dei pazienti, resistuendo loro un sorriso funzionale e attraente. È fondamentale consultare un odontoiatra esperto per valutare la soluzione più adatta alle proprie esigenze, garantendo così il miglior risultato possibile.

Richiedi informazioni

Apri la chat
Ciao,
come possiamo aiutarti?