Prognatismo mandibolare: cos’è?

Ci sono bambini e giovani che hanno problemi al mento a causa di uno sviluppo eccessivamente accelerato della mandibola, noto come prognatismo mandibolare.

Per risolvere questo problema ci sono diverse alternative, come i dispositivi per correggere l’ occlusione.

Perché si verifica il prognatismo mandibolare?

Il prognatismo mandibolare è ciò che accade quando la normale crescita della mandibola e della mascella, che avviene per stadi, agisce come non dovrebbe.

Nel caso del prognatismo mandibolare, la mandibola cresce davanti alla mascella, producendo una deformità o malformazione che potrebbe richiedere un trattamento specifico.

Trattamenti per il prognatismo mandibolare

Nella maggior parte dei casi in cui i bambini soffrono di questo tipo di problema, si interviene rapidamente attraverso un trattamento ortodontico.

Naturalmente è essenziale studiare ogni caso individualmente per capire quale tipo di terapia effettuare; di solito viene utilizzata una disgiunzione mascellare ( espansione rapida del palato).

Ciò significa che la superficie della parte superiore della bocca, ovvero la mascella, è allargata. Viene applicato un dispositivo all’interno della bocca applicando una leggera pressione in modo da far espandere l’area. Si attacca al mento e alla fronte e il suo utilizzo può essere effettuato a casa.

In questo modo si favorisce la crescita della mascella mentre si arresta lo sviluppo di una parte della mandibola.

Questa pratica può essere effettuata sui bambini, poiché sono ancora in crescita, ma per quanto riguarda gli adulti?

Esiste un trattamento anche per gli adulti che però prevede un intervento attraverso la chirurgia ortognatica, eseguita da un chirurgo maxillo-facciale.  

Questo trattamento consiste nel tagliare la mandibola in modo che diventi più corta e quindi meno sporgente. Nella maggior parte dei casi è necessario trattare anche la mascella.

Ci sono situazioni, la cui terminologia è di classe 3 dentale, in cui non si tratta di un problema osseo bensì della posizione dei denti inferiori, che al momento dell’occlusione sono posizionati all’esterno della parte superiore.

Questa patologia viene trattata di solito solo con l’ortodonzia, utilizzando dispositivi tipo “ invisalign”. Questo specifico trattamento si basa sul sostegno mediante piccoli elastici che partono dai molari superiori fino ad arrivare ai canini inferiori.

È possibile che per un corretto funzionamento del trattamento sia necessario estrarre i premolari dalla parte inferiore per aiutare il movimento del mento o della mandibola.

Richiedi informazioni

Apri la chat
Ciao,
come possiamo aiutarti?