Punti in bocca: cosa non fare e cosa fare dopo l’estrazione di un dente

L’estrazione di un dente, in particolare di un dente del giudizio, è una procedura comune ma che richiede alcune precauzioni per garantire una corretta guarigione. Questo articolo si propone di fornire una guida dettagliata su cosa fare e soprattutto cosa non fare quando si hanno i punti in bocca dopo un intervento chirurgico. Verranno trattati diversi aspetti, tra cui cosa mangiare, come gestire i punti di sutura e quali abitudini evitare per favorire una guarigione ottimale.

Cosa mangiare dopo l’estrazione di un dente

Alimentazione post-estrattiva

Uno dei principali dubbi che sorge dopo un’estrazione dentale riguarda l’alimentazione. È fondamentale seguire una dieta adeguata per evitare complicazioni e favorire la guarigione dei tessuti.

Cibi da mangiare

  1. Cibi Morbidi: È consigliato consumare cibi morbidi che non richiedono masticazione intensa. Yogurt, purè di patate, mele cotte, banane schiacciate e gelato sono ottime scelte.
  2. Liquidi e Semiliquidi: Zuppe, brodi, frullati e succhi di frutta senza zucchero aggiunto possono essere consumati facilmente senza irritare la zona dell’estrazione.
  3. Proteine Leggere: Pollo sminuzzato, tofu e pesce ben cotto sono fonti di proteine facili da masticare e digerire.

Cibi da evitare

  1. Cibi Duri e Croccanti: Frutta secca, patatine e carote crude possono danneggiare i punti di sutura e irritare le gengive.
  2. Cibi Piccanti e Acidi: Evitare cibi come agrumi e spezie piccanti che possono causare irritazione.
  3. Cibi Appiccicosi: Caramelle gommose e gomme da masticare possono attaccarsi ai punti di sutura e causare infezioni.

Quanto tempo aspettare per mangiare dopo l’estrazione di un dente del giudizio

Subito dopo l’intervento, è consigliato attendere almeno un paio d’ore prima di consumare qualsiasi cibo per permettere alla zona di iniziare a guarire. Idealmente, dovresti aspettare fino a quando l’effetto dell’anestesia non sarà completamente svanito per evitare di morderti accidentalmente.

Dopo quanto si può mangiare

In generale, si consiglia di iniziare con liquidi e cibi morbidi almeno per le prime 24-48 ore. Dopo questo periodo, si possono introdurre gradualmente cibi più solidi, sempre prestando attenzione a masticare lontano dalla zona dell’estrazione.

Punti in bocca cosa non fare

Evitare il fumo

Fumare con punti di sutura in bocca è altamente sconsigliato. Il fumo può ritardare la guarigione e aumentare il rischio di infezioni. Inoltre, l’azione di aspirare può disturbare i punti di sutura e provocare la riapertura della ferita.

Evitare alcolici

Gli alcolici possono interferire con il processo di guarigione e irritare la zona dell’estrazione. È meglio evitarli per almeno 24-48 ore dopo l’intervento.

Evitare l’uso di cannucce

L’uso di cannucce dovrebbe essere evitato perché l’aspirazione può creare una pressione negativa che può causare la dislocazione del coagulo di sangue, essenziale per la guarigione, e portare a una complicazione chiamata alveolite secca.

Sciacqui con Acqua e Sale

Dopo le prime 24 ore, fare sciacqui delicati con acqua tiepida e sale può aiutare a mantenere la bocca pulita e prevenire infezioni. Tuttavia, è importante non esagerare con l’intensità degli sciacqui per non disturbare i punti di sutura.

Gestione dei punti di sutura

Togliere i punti

In alcuni casi, i punti di sutura sono riassorbibili e non richiedono la rimozione. Se i punti devono essere rimossi dal dentista, il processo è generalmente rapido e indolore. È normale avere un leggero disagio, ma raramente si tratta di un dolore intenso. Se ti chiedi se fa male togliere i punti dalla gengiva, la risposta è che la procedura è solitamente ben tollerata.

Ingoiare punti di sutura

Può capitare che uno o più punti di sutura si stacchino e vengano ingeriti accidentalmente. In generale, i punti di sutura non sono pericolosi se ingeriti in piccole quantità, poiché sono progettati per essere sicuri. Tuttavia, se noti un distacco prematuro, contatta il tuo dentista.

Cosa Mangiare Dopo l’Estrazione del Dente del Giudizio

  1. Giorno 1-2: Solo liquidi e cibi molto morbidi.
  2. Giorno 3-7: Introduzione graduale di cibi più consistenti, ma ancora morbidi.
  3. Dopo 7 giorni: Ritorno a una dieta normale, evitando cibi duri o appiccicosi fino alla completa guarigione.

Conclusioni

Gestire correttamente la cura post-estrattiva è fondamentale per una guarigione rapida e senza complicazioni. Seguire una dieta adeguata, evitare abitudini dannose come il fumo e fare attenzione ai punti di sutura sono passaggi essenziali per assicurarsi che la ferita guarisca nel miglior modo possibile.

Richiedi informazioni

Apri la chat
Ciao,
come possiamo aiutarti?